Attraverso la ristorazione abbiamo scelto di portare sulla nostra tavola la cultura della cucina italiana con una proposta gastronomica moderna, raffinata ma allo stesso tempo semplice con l’idea che tutti possano degustarla.

Ogni giorno assicuriamo ai nostri clienti i migliori prodotti della Campania e del Mediterraneo per piatti di terra e di mare. Ciascuna portata è accompagnata da selezionati vini regionali di qualità (della nostra penisola). Una location i cui i dettagli sono studiati per creare un’atmosfera accogliente e raffinata. La nostra filosofia nella stesura dei menù è quella di seguire la stagionalità dei prodotti. Il direttore e il personale di sala vi guidano, con competenza e simpatia, nella scelta dei piatti e dei vini, in un clima quotidianamente amichevole e familiare. La cucina spazia tra terra e mare con specialità di carne e pesce. Nascono così piatti unici, cucinati con amore e sapienza e per questo apprezzati dai nostri clienti.
Per gli appassionati di pesce, proponiamo il piatto del mese realizzato magistralmente dagli chef secondo uno stile culinario che integra originalità e tradizione locale, per una portata in grado di sprigionare in tavola il profumo del mare.
Tortelli variegati, composizione:
tortelli con baccala “dissalato in casa”, limoni di Sorrento acqua di mozzarella e maggiorana.

Preparazione
Parte esterna del raviolo preparato con una sottile sfoglia di pasta all’uovo
farà risultare la pasta delicata in modo da risaltare il sapore del ripieno
farina 00, semola rimacinata di grano duro , uova un pizzico di sale, nero di seppia
Farcia al Baccalà
Baccalà nostrano, maggiorana, zesta di limone, pepe nero, olio Evo

PROCEDIMENTO
1. Mescolare la farina con le uova, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio, lavorando con le mani o con l’impastatrice finché l’impasto non risulterà liscio e omogeneo. Lasciar riposare la pasta nel frigorifero per circa 1/2 ora prima di utilizzarla
2. Tritare grossolanamente il baccalà, condirlo con poco sale, pepe e una grattugiata di scorza di limone
3. Stendere la pasta con il matterello o con la macchina sfogliatrice e disporre una quantità di ripieno tale da ottenere un raviolo della grandezza di 7/8 cm di lato, coprire il tutto con dell’altra sfoglia, sigillare i bordi e tagliarli con un tagliapasta secondo la forma desiderata
4. Lessare i ravioli in acqua salata, saltarli nella padella con solo un filo di olio Evo, ciò permetterà di conservare il suo sapore naturale
5. Porre al centro del piatto l’acqua di mozzarella ed adagiare delicatamente su di essa i ravioli, guarnire con le foglie di maggiorana fresca e qualche germoglio di bietola per colorare il piatto